Michele Sarzilla sfiora il podio in Coppa del Mondo

Le due tappe di World Triathlon Cup in Corea del Sud, che hanno visto impegnati, in maglia azzurra, Michele Sarzilla, Bianca Seregni e Luisa Iogna Prat, hanno chiuso ufficialmente la stagione 2021. Due trasferte che hanno consegnato al DDS-7MP Triathlon Team certezze sui passi avanti fatti e sul lavoro svolto, ma anche su quanto ci sia ancora da impegnarsi per raggiungere l’obiettivo della squadra: l’eccellenza.

Michele Sarzilla nella prova di World Triathlon Cup a Tongyeong, in Corea del Sud (Foto: Janos M. Schmidt / World Triathlon)

A HAEUNDAE

Prima tappa di questa lunga trasferta sudcoreana è stata, sabato 23 ottobre, Haeundae, dove la prova di Coppa del Mondo si è disputata sulla distanza sprint: 750 metri di nuoto, 20 km di ciclismo e 5 km di corsa. Bianca Seregni ha chiuso in 7^ posizione in 57’26”, Luisa Iogna Prat (57’52”) in 12^, mentre Michele Sarzilla è giunto 11° fermando il crono a 51’41”.

A vincere sono stati la britannica Beth Potter (56’25”) e il francese Anthony Pujades (50’19”).

CLASSIFICHE COMPLETE WORLD CUP HAEUNDAE

Bianca Seregni nella tappa di Coppa del Mondo di triathlon a Haeundae, in Corea del Sud (Foto: Janos M. Schmidt / World Triathlon)

A TONGYEONG

Sabato 30 ottobre si è corso a Tongyeong per la seconda tappa di Coppa del Mondo in Corea del Sud, disputata sempre sulla distanza sprint. Applausi ma anche qualche rammarico per Michele Sarzilla, quarto a un secondo dal podio dopo la volata finale. 51’54” il suo tempo.

Bianca Seregni e Luisa Iogna Prat, prime azzurre in classifica, hanno conquistato la top 10: Bianca ha chiuso in 9^ posizione in 59’19”, Luisa in 10^ in 59’24”.

Sul gradino più alto del podio sono saliti la britannica Beth Potter (58’08” e bis per lei dopo il successo a Haeundae) e il marocchino Jawad Abdelmoula (51’43”).

CLASSIFICHE COMPLETE WORLD CUP TONGYEONG

Luisa Iogna Prat nella World Triathlon Cup a Tongyeong, in Corea del Sud (Foto: Janos M. Schmidt / World Triathlon)

LE DICHIARAZIONI DEGLI ATLETI

Michele Sarzilla: «Dopo l’11^ posizione a Haeundae, arrivata in una giornata dalle sensazioni per niente buone, concludo la doppia trasferta coreana di Coppa del Mondo e la mia stagione con un 4° posto a Tongyeong. Peccato per il podio perso in volata per un solo secondo, ma penso di poter ritenermi soddisfatto perché pur avendo commesso un errore in T2, sono riuscito a recuperare il terreno perso sul gruppo e a chiudere con energia una stagione veramente lunga».

Bianca Seregni: «Torno in Italia arricchita di due grandi esperienze in Coppa del Mondo, concretizzate da prove solide e da un 7° e 9° posto rispettivamente a Haeundae e a Tongyeong.»

 Luisa Iogna Prat: «Una settimana fa, a Haeundae, ho chiuso in 12^ posizione; le sensazioni erano buone, segno positivo che il viaggio e il fuso orario sono stati gestiti al meglio, ma purtroppo una (molto) scarsa collaborazione in bici non ci ha permesso né di chiudere quei 15” di svantaggio sulle 3 fuggitive nella prima parte di gara né di incrementare il gap sulle inseguitrici… peccato, sarebbe forse potuta uscire una gara differente. A Tongyeong è arrivata una top 10, porto a casa una stupenda esperienza e tantissime cose su cui lavorare per poter migliorarmi sempre di più».

Michele Sarzilla in Coppa del Mondo di triathlon a Haeundae, in Corea del Sud (Foto: Janos M. Schmidt / World Triathlon)

LA PAROLA A FABIO VEDANA

Fabio Vedana, amministratore delegato del DDS-7MP Triathlon Team, fa un primo bilancio della stagione: «La Coppa del Mondo di Tongyeong si è disputata a 1.000 giorni dalle Olimpiadi di Parigi e per il nostro gruppo coincide con il finale di stagione. Una stagione ricca di soddisfazioni. In questa tappa di World Cup i nostri tre atleti hanno conquistato la top 10 e alla fine di questo anno sono entrati nella top 100 del ranking mondiale. Certo, il quarto posto di Sarzilla a Tongyeong lascia l’amaro in bocca, proprio perché è immediatamente a ridosso del podio; abbiamo creduto fino alla fine che riuscissimo a centrare l’obiettivo di mettere sia un uomo sia una donna sul podio di Coppa del Mondo. Un obiettivo che c’eravamo prefissati a inizio anno, pensando che fosse anche un po’ utopico. Ci siamo riusciti con Seregni, a Karlovy Vary, dove al suo esordio nella competizione internazionale ha conquistato il bronzo.

Ora guardiamo al futuro con molta ambizione e con tante speranze, sicuri che il lavoro intrapreso abbia già iniziato a dare frutti. Ringraziamo anche la Federazione Italiana Triathlon che ci ha dato la possibilità di far disputare ai nostri ragazzi queste gare internazionali e speriamo che ora si lotti, noi e la FiTri, compatti per portare i nostri atleti a rappresentare l’Italia a Parigi 2024».

Share this article