Caorle, Coppa Europa di triathlon con l’argento vivo addosso

Che week end! Il DDS-7MP Triathlon Team brinda a un altro fine settimana ricco di medaglie ed emozioni: due vittorie, un secondo posto (in Coppa Europa!) e due top ten!

LA COPPA EUROPA È D’ARGENTO

A tenere banco è stata la tappa di Coppa Europa di triathlon a Caorle (VE), disputata sabato 15 maggio su distanza sprint (750 m di nuoto – 20 km di ciclismo – 5 km di corsa) dove Michele Sarzilla si è messo al collo la medaglia d’argento. Un podio importantissimo, il primo dell’atleta bergamasco in una competizione internazionale e se alla vigilia gli avessero detto di firmare per un secondo posto forse l’avrebbe fatto. Alla vigilia, appunto. Perché dopo il traguardo le cose sono cambiate, e anche molto: uscito dalla seconda transizione (bici-corsa) per primo, ha mantenuto la “pole” fino alle battute finali, quando è stato raggiunto e superato dall’ungherese Csongor Lehmann, che si è aggiudicato la gara in 53’20” contro i 53’23” di Sarzilla. Una performance all’attacco, di alto livello e che per questo lascia qualche rammarico ma nello stesso tempo conferma la crescita di Michele, pronto a guardare con una nuova consapevolezza i prossimi obiettivi.

Le soddisfazioni sono continuate con la top ten di Sharon Spimi (settima in 59’58”) e di Luisa Iogna Prat (nona in 1:00’18”), dando seguito entrambe all’ottimo inizio di stagione.

CLASSIFICHE COMPLETE

Michele Sarzilla è argento in Coppa Europa di triathlon a Caorle – Foto: FiTri / Tiziano Ballabio

LA PAROLA AI PROTAGONISTI DELLA COPPA EUROPA

Michele Sarzilla: «È mancato tanto così (il gesto è l’indice e il pollice della mano che quasi si toccano, ndr). Medaglia d’argento… È stata un’emozione fortissima, ci ho provato e creduto fino alla fine. Chi non risica non rosica dicono e io oggi rosico (un po’) ma gioisco (tanto) comunque. La prossima volta userò di più la testa, oggi ho corso solo con il cuore.»

Sharon Spimi: «Una delle gare più “nervose” che ricordi. È stata la mia prima Coppa Europa élite dopo quasi due anni di assenza dalle gare internazionali. Ho chiuso in settima posizione e, per la prima volta nella mia vita, posso dire di essermi giocata la gara a piedi. Non male come inizio, ma speriamo sia solo l’inizio. Complimenti ai miei compagni Michele Sarzilla e Luisa Iogna Prat; un grazie al mio team, il DDS-7MP Triathlon Team e a 7MP Squad, che ci seguono al top in ogni dettaglio della preparazione.»

Luisa Iogna Prat: «Prima competizione internazionale della stagione e prima top10 con un solido 9° posto dopo una gara tutta di testa e molto dura tecnicamente soprattutto in sella. Con tutte queste gare no draft mi ero dimenticata quanto fossero dure le frazioni in bici in gruppo, soprattutto a livello internazionale. Lo prendo come un buon inizio e ho già sicuramente nuovi spunti su cui lavorare per i prossimi appuntamenti. Voglio applaudire i miei compagni Sarzilla e Spimi.»

Luisa Iogna Prat e Sharon Spimi

… E A COACH VEDANA

Fabio Vedana: «Un inizio di stagione che posso racchiudere in un unico aggettivo: corale. In questo primo mese di gare siamo riusciti a mettere 9 atleti su un podio assoluto e internazionale. Penso che questo dato basti a inquadrare la forza del team, oltre che del singolo. Il grande lavoro che Simone Diamantini ed io, coadiuvati egregiamente da Dario Picco, massoterapista e osteopata, e DP Teraphy, abbiamo svolto sul gruppo si sta vedendo. Siamo molto soddisfatti e siamo contenti di poter condividere questi risultati con le aziende che hanno creduto in noi e che ci danno fiducia giorno dopo giorno. La ciliegina sulla torta, poi, l’abbiamo messa a Caorle con l’incredibile podio internazionale di Sarzilla, anche se c’è un po’ il rammarico di non aver vinto; tutti siamo molto esigenti e orientati all’high performance, e quello che per tutti sembra un grande successo per noi è un bellissimo film a cui manca un finale da favola. Questo però ci dà lo stimolo per lavorare ancora più focalizzati sui prossimi obiettivi di questa stagione, la nostra prima con questo nuovo assetto. Da come è partita ci sta dando veramente tante soddisfazioni confermandoci che la scelta che abbiamo intrapreso sei mesi fa di praticare il coraggio è stata quella giusta.»

Coach Fabio Vedana con Michele Sarzilla – Foto: FiTri / Tiziano Ballabio

IL TITOLO ITALIANO NELL’AQUATHLON

Bianca Seregni, domenica 16 maggio, ha dettato legge nel Campionato Italiano di aquathlon 2021 corso a Sestri Levante (GE), dove si è ripresa il titolo sfuggitole lo scorso anno per un soffio (nel 2020 ha chiuso in seconda posizione). Una gara non facile la sua, anche per il maltempo (pioggia e vento), che ha accompagnato gli atleti dalla partenza al traguardo. Bianca ha impiegato 33’09” per percorrere 1 km di nuoto e 5 km di corsa, rifilando alla seconda classificata – Carlotta Bonacina (Valdigne Triathlon) – 1’25”.

CLASSIFICHE COMPLETE

Bianca Seregni è la campionessa italiana di aquathlon 2021 – Foto: FiTri

L’IRONDELTA È ORO

La seconda vittoria del week end ha il nome (e cognome) di Beatrice Taverna, che ha dominato l’Irondelta di Primavera, svoltosi sabato 15 maggio a Lido di Volano (FE) sulla distanza media di 1.9 km di nuoto, 86 km di ciclismo e 21 km di corsa. 4:15’54” il suo tempo contro le 4:22’47” di Valentina D’Angeli (Dolomitica Nuoto TTT), sul secondo gradino del podio.

CLASSIFICHE COMPLETE

Beatrice Taverna vince l’Irondelta di Primavera

A CAORLE

Nel secondo dei due giorni di Caorle (VE) dedicati alla triplice disciplina si è disputato il Triathlon Gold Sprint, in cui i due “DDS-7MP” Federico Zamò (1:01’53”) e Federico Buttò (1:03’29”) hanno conquistato rispettivamente il quattordicesimo e il ventinovesimo posto.

CLASSIFICHE COMPLETE

Share this article