Bianca Seregni è campionessa italiana U23 di triathlon olimpico

È arrivato un altro Tricolore in casa DDS-7MP Triathlon Team ed è quello di Bianca Seregni, che domenica 17 ottobre a Lignano Sabbiadoro (UD) si è laureata campionessa italiana U23 di triathlon olimpico. Un ottimo risultato anche quello di Michele Sarzilla: è suo il titolo di vicecampione assoluto. Risultato che lascia qualche rammarico perché – come dichiara Simone Diamantini più sotto – l’atleta bergamasco arrivava da una settimana particolare, in cui si è iniziato a lavorare sugli adattamenti al fuso orario in vista della Coppa del Mondo di triathlon in Corea di sabato prossimo. Lo slittamento degli Italiani di una settimana (erano in programma a Riccione il 10 ottobre) ha avuto ovviamente ripercussioni sul suo calendario.

Michele Sarzilla è medaglia d’argento agli Italiani di triathlon olimpico (Foto: Tiziano Ballabio / Federazione Italiana Triathlon)

DI SUCCESSI E SPRINT D’ARGENTO

Bianca Seregni si è aggiudicata la vittoria e quindi il titolo di categoria percorrendo 1,5 km di nuoto, 40 km di ciclismo e 10 km di corsa in 1:49’33” e chiudendo in quarta posizione assoluta. Prima è giunta Alice Betto, che dopo il tricolore su distanza sprint ha vinto anche quello su distanza olimpica in 1:48’27”.

Cambiamenti in calendario e operazioni di avvicinamento alla Corea non devono far pensare a una gara in sordina di Sarzilla, che è stato testa a testa con Gianluca Pozzatti (nuovo campione italiano) fino agli ultimi metri: «Mi sono giocato il successo in volata, ci ho provato da metà della corsa in avanti, ho fatto tutto il possibile per staccare Gianluca, favorito allo sprint, ma oggi è stato semplicemente il più forte; è stata quasi una guerra di nervi. Dopo la maglia tricolore di triathlon sprint conquistata a Cervia, sono abbastanza felice di questo secondo posto: non bisogna nascondere le aspettative, ma oggi sono contento così perché ho davvero fatto del mio meglio». 1:41’25” il tempo di Michele contro l’1:41’22” di Pozzatti.

Buona prova anche per Luisa Iogna Prat, quinta in 1:49’47” e anche lei in partenza per la Coppa del Mondo in Corea.

Al traguardo anche Stefano Micotti (18°, 1:44’29”) e Federico Zamò (33°, 1:47’33”).

CLASSIFICHE COMPLETE CAMPIONATI ITALIANI TRIATHLON OLIMPICO

Bianca Seregni (Foto: Tiziano Ballabio / Federazione Italiana Triathlon)

LA PAROLA A COACH DIAMANTINI

Simone Diamantini: «L’obiettivo, riguardo a Seregni, era il titolo italiano U23. Missione compiuta quindi. Consideriamo anche il fatto che era alla sua prima partecipazione a un Tricolore di olimpico con scia ammessa (lo scorso anno aveva infatti partecipato agli Italiani su questa distanza, che si erano però disputati no draft, ndr). Su Sarzilla… è ovvio che noi si gareggi sempre per vincere, probabilmente ci credeva anche lui. Onore a Pozzatti, che ha fatto una grandissima gara. Abbiamo provato a raccogliere il maggior risultato con un occhio vigile alle energie, visto che oggi Michele è già in partenza per la Corea, dove sabato disputerà la Coppa del Mondo. Lo spostamento di data dei Tricolori non ci ha aiutato ad arrivare all’appuntamento riposati, visto che la scorsa settimana avevamo già iniziato ad affrontare adattamenti al fuso orario coreano. Lo stesso discorso, ovviamente, vale anche per Iogna Prat (quinta assoluta a Lignano, ndr), anche lei al via della World Cup. Senza ovviamente sottovalutare il valore di Betto e Steinhauser (rispettivamente prima e seconda ai Tricolori, ndr), due atlete olimpiche. Misurarsi con loro è comunque sicuramente servito.»

Michele Sarzilla (Foto: Tiziano Ballabio / Federazione Italiana Triathlon)

Bianca Seregni sul gradino più alto del podio dei Tricolori di triathlon olimpico nella categoria U23 (Foto: Tiziano Ballabio / Federazione Italiana Triathlon)

LIGNANO CAPUT TRIATHLON

Non solo Campionati Italiani di triathlon olimpico a Lignano Sabbiadoro. Sabato 16 ottobre si è infatti corsa la tappa del Grand Prix Italia su distanza sprint (750 m di nuoto, 20 km di ciclismo e 5 km di corsa), che ha visto al via Bianca Seregni (4^, 56’25”), Stefano Micotti (19°, 51’30”), lo junior Alessandro Mellone (28°, 52’09”), Jeff Cook (42°, 53’06”) e Federico Zamò (46°, 53’48”). A vincere sono stati Angelica Prestia (55’41) e l’ungherese Csongor Lehmann (50’36”).

Domenica 17 ottobre si sono svolti un triathlon olimpico e uno sprint. Lo svizzero Cook ha chiuso in quinta posizione, con il tempo di 56’47”, la distanza più corta.

CLASSIFICHE GRAND PRIX ITALIA

CLASSIFICHE LIGNANO SPRINT E OLIMPICO

Eva Serena, seconda al Borgo Egnazia Tri

DA BORGO EGNAZIA A PESCHIERA DEL GARDA

Sabato 16 ottobre ottima prova di Eva Serena al Borgo Egnazia Tri, disputato nella splendida location pugliese su distanza media (1,9 km di nuoto, 90 km di ciclismo e 21 km di corsa): il suo 4:37’52” le è valso il secondo posto, dietro a Ilaria Zane (4:31’38”).

Nella due giorni di Peschiera del Garda, domenica 17 Pietro Parisi ha conquistato il suo primo podio assoluto, chiudendo il triathlon olimpico (1,5 km di nuoto, 40 km di ciclismo e 10 km di corsa) al secondo posto in 1:59’40”. Il più veloce è stato Nicola Duchi (1:57’53”). Sabato 16, nel triathlon sprint (750 m di nuoto, 20 km di ciclismo e 5 km di corsa), Carlo Bortoloso è giunto al traguardo 16° in 1:11’30”. Ha tagliato per primo il traguardo Massimo Cigana (1:06’33”).

CLASSIFICHE COMPLETE BORGO EGNAZIA TRI

CLASSIFICHE COMPLETE PESCHIERA DEL GARDA TRIATHLON OLIMPICO

CLASSIFICHE COMPLETE PESCHIERA DEL GARDA TRIATHLON SPRINT

Primo podio assoluto per Pietro Parisi: è secondo al Triathlon Olimpico di Peschiera del Garda

Share this article